come preparare il tiramisu

Come preparare un tiramisù a regola d’arte con Caffè Borbone Leave a comment

Il tiramisù è uno dei dessert tipici della pasticceria italiana e uno dei simboli del made in Italy nel mondo tanto che la parola tiramisù, insieme alla parola spaghetti, è utilizzata (così com’è e senza traduzione) in oltre 20 lingue.

Ma quali sono le origini di questo dolce eccezionale e come fare per prepararlo anche a casa?

Nell’articolo che segue ti sveleremo i segreti per un tiramisù a regola d’arte e di daremo anche delle idee per declinare, in chiave moderna, uno dei dolci della tradizione.

Storia del tiramisù: il più famoso dolce a base di caffè

Il tiramisù è un dolce abbastanza recente tanto che questa parola ha fatto il suo esordio in un libro di cucina agli inizi degli anni ‘80 ma nonostante la sua giovane età ha saputo affermarsi come un dessert simbolo dell’italianità nel mondo. E’ uno dei dolci più consumati in Italia ed è la base di molti altri dessert quali gelati, creme, semifreddi, cheescake, cupcake ed altri. 

Come per tutti i dolci della tradizione, le origini sono sempre un po’ vaghe ma quelle del tiramisù con molta probabilità sono venete e più precisamente trevigiane, anche se, sembrerebbe che un caffè goriziano, servisse un semifreddo molto simile al tiramisù già negli anni ‘40.

Essendo un dolce così amato ed apprezzato sono anche tanti i tentativi non solo di imitazione ma soprattutto di rivisitazione del tiramisù che comunque ha come ingredienti base per la sua preparazione i seguenti:

  • caffè
  • biscotti savoiardi
  • tuorlo d’uovo (nella ricetta tradizionale non c’è l’albume)
  • mascarpone (che nelle varie rivisitazioni viene sostituito con panna, crema, yogurt o ricotta)
  • cacao amaro in polvere
  • zucchero.

Nella ricetta originale non è prevista l’aggiunta di liquore che invece è presente in molte ricette simil-tiramisù nelle quali troviamo marsala, limoncello, martini ed altri.

La forma classica del tiramisù è rotonda ma per comodità, data la forma allungata dei savoiardi, si preferisce quasi sempre comporlo “a mattonella” cioè stratificato in una pirofila quadrata o rettangolare.

Come preparare un tiramisù perfetto con caffè Borbone

Per ottenere un tiramisù perfetto tutto parte dalla scelta del caffè, che è appunto l’ingrediente principale per la preparazione di questo fantastico dessert. Il caffè, è per definizione, quello della moka preparato in maniera tradizionale quindi niente cialde e capsule che rendono il caffè troppo cremoso. Per un risultato davvero impeccabile la cosa migliore è preferire il caffè in grani, anziché quello macinato, da macinare al momento della preparazione per mantenere inalterati gusto ed aroma. Sia del caffè macinato che in grani Caffè Borbone ti offre un’ampia gamma di miscele tra cui scegliere quella più adatta ai tuoi gusti. Se sei un amante del caffè dal gusto intenso e deciso non ti resta che scegliere Caffè Borbone miscela Nera un caffè corposo capace di darti quella carica di energia ogni volta che vuoi, se invece preferisci il caffè dal gusto più dolce e rotondo la miscela più adatta a te è Caffè Borbone miscela Blu.

Dopo aver scelto accuratamente la miscela di caffè Borbone da utilizzare per la preparazione del tuo tiramisù non ti resta che seguire questi passaggi per un risultato davvero impeccabile.

Per prima cosa montare i tuorli con lo zucchero e farne una crema molto soffice e spumosa a cui poi va aggiunto il mascarpone poco alla volta. Nelle varie rivisitazioni alla crema di zucchero, tuorli e mascarpone molti aggiungono gli albumi montati a neve o la panna per rendere il composto più soffice al palato ma a questo passaggio i puristi del tiramisù si oppongono a gran voce.

A questo punto si passa il passaggio più delicato e cioè l’inzuppo dei savoiardi nel caffè (che deve essere lasciato in purezza, quindi no ad aggiunte di zucchero o liquori vari) che deve essere freddo. I biscotti vanno inzuppati, sempre secondo la ricetta tradizionale, solo da un lato (o in maniera molto leggera se si inzuppano da entrambi i lati) per evitare che si bagnino troppo creando una massa informe e che il caffè in eccesso si depositi sul fondo della pirofila. 

I savoiardi vanno disposti in maniera ordinata, senza sovrapposizioni, per formare gli strati ed intervallati alla crema di mascarpone. Dopo aver fatto due strati di biscotti e due di crema con un setaccio ultimare la preparazione con una spolverata di cacao amaro. 

Un segreto per un tiramisù perfetto è non servirlo appena ultimato ma lasciarlo riposare in frigo per qualche ora, coperto con uno strato di pellicola, così che i sapori si uniformino e i biscotti raggiungano il grado perfetto di umidità e morbidezza.

Allora cosa aspetti? non ti resta che preparare il tuo tiramisù con caffè Borbone e stupire i tuoi ospiti con un dolce perfetto!

caffe' borbone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *